Accoglienza lungo la Via degli Dei

Percorrere la Via degli Dei è un’esperienza di trekking a cavallo tra storia, natura, gastronomia e cultura che non teme rivali sul panorama del trekking e dell’escursionismo italiano.

La nostra cooperativa è strategicamente posizionata proprio lungo l’antico e storico percorso che collegava Bologna a Firenze lungo le via dei monti, attraversando l’Appennino toscoemiliano.

Il percorso della Via degli Dei può essere affrontato con diverse suddivisioni di tappe, a seconda dell’allenamento, dell’esperienza e della composizione del gruppo dei pellegrini. Noi proponiamo una suddivisione in 6 tappe, che permette di godere in modo ottimale delle meraviglie della natura, di immergersi nella storia plurimillenaria di questo percorso e di assaporare le specialità locali, uniche nel loro genere per il connubio tra la cucina emiliana e quella toscana.

Le tappe della via degli Dei

TAPPA 1: BOLOGNA-BADOLO

TAPPA 2: BADOLO-MADONNA DEI FORNELLI

TAPPA 3: MADONNA DEI FORNELLI-MONTE DI FO’

TAPPA 4: MONTE DI FO’-SAN PIERO A SIEVE

TAPPA 5: SAN PIERO A SIEVE – FIESOLE

TAPPA 6: FIESOLE – FIRENZE

Cosa vedere a Badolo?

La nostra casa si trova proprio al termine della prima tappa, che collega Bologna a Badolo, località del comune di Sasso Marconi famosa per le sue caratteristiche geomorfologiche e storico-naturalistiche.

L’area del Contrafforte Pliocenico, che emerge in maniera preponderante a Badolo, è composta da arenaria e argilla stratificate che nascondono numerosissimi fossili di conchiglie, a dimostrazione del fatto che nel Pliocene (tra i 5 i 2 milioni di anni fa) in questa zona era presente un ampio golfo marino che si estendeva per gran parte dell’attuale Appennino Bolognese.

La sporgenza rocciosa chiamata la Rocca di Badolo è utilizzata attualmente come palestra di roccia per l’arrampicata e consente di “toccare con man0” gli strati di roccia che testimoniano il passato.

Un’altra rilevanza storica di grande valore storico e scientifico si trova nella vicina località di Battedizzo, che è il punto di partenza di un’imponente opera idraulica risalente all’epoca romana, attorno al I sec. a.C: l’acquedotto di Bologna.

Questa opera si sviluppa totalmente in sotterranea e consiste in una galleria lunga 18 Km (e soltanto 18 metri di dislivello!) che collega la zona di Badolo-Battedizzo con Bologna. Gli antichi Romani, con questa opera, permisero all’allora civitas di Bononia di dissetarsi con le acque del fiume Setta, ritenute fin d’allora migliori di quelle del fiume Reno. L’opera ha attraversato i secoli e, dopo un periodo di inattività, ancora oggi contribuisce a trasportare parte dell’acqua necessaria al fabbisogno idrico dei bolognesi. Una parte del percorso dell’acquedotto è visitabile con guida. Per maggiori informazioni contattare l’ufficio turistico InfoSASSO di Sasso Marconi.

Ospitalità e accoglienza

Offriamo accoglienza ai pellegrini e ai viandanti che transitano da Badolo lungo la Via degli Dei, oltre che agli atleti che si cimentano sulla palestra di roccia della Rocca di Badolo.

Nella nostra casa siamo lieti di potervi offrire:

  • Punto ristoro
  • Punto bivacco
  • Benedizione del cammino
  • Servizio navetta
  • Parcheggio custodito

Per avere ulteriori informazioni sul percorso e per acquistare l’utilissima mappa dei sentieri completa di tutte le indicazioni per percorrere la via degli Dei, visita il sito http://www.viadeglidei.it/